Parto in ambulanza

Anche i Nas indagano sul piccolo nato in ambulanza

Le condizioni del bimbo restano stabili nella loro gravità.

Anche i Nas indagano sul piccolo nato in ambulanza
Rovigo, 20 Febbraio 2020 ore 11:25

Anche i Nas indagano sul piccolo nato in ambulanza.

Piccolo nato in emergenza: al via l’indagine dei NAS

Sono stabili ma gravi le condizioni del piccolo nato il 9 gennaio  durante il trasporto della madre, non ancora al settimo mese di gravidanza, dall’ospedale di Rovigo a quello di Padova. Il bimbo ha un mese e dieci giorni ed è arrivato a pesare 1 chilo e 800 grammi.

Nel frattempo la Procura ha aperto un’indagine, al momento ancora a carico di ignoti, per l’ipotesi di reato di responsabilità colposa per lesioni personali in ambito sanitario. 

Atti negati al difensore: in corso accertamenti dei Nas

L’avvocato Mario Cicchetti, che assiste la mamma e il papà del piccolo, ha richiesto di visionare i documenti in possesso dell’Ulss 5. Nella sua risposta il pm ha sottolineato che “la richiesta di sequestro per finalità probatorie della documentazione in atti va, allo stato, disattesa, in quanto è già in corso l’acquisizione della documentazione di cui all’istanza presso i nosocomi di Rovigo e Padova, in esecuzione della delega d’indagini trasmessa ai Nas di Padova“.  Il pm sembrerebbe intenzionato anche a nominare una commissione di consulenti perché venga accertato se siano state correttamente seguite le linee guida e le buone pratiche clinico-assistenziali.

LEGGI ANCHE:

Rovigo: in rianimazione il bimbo nato in ambulanza

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità