Attualità
Ha chiesto scusa

Insulti razzisti al portiere del Milan, il sindacalista per scusarsi vuole fare volontariato tra i migranti

Il tifoso vorrebbe anche raccontare questa esperienza nelle scuole...

Insulti razzisti al portiere del Milan, il sindacalista per scusarsi vuole fare volontariato tra i migranti
Attualità Rovigo, 08 Novembre 2021 ore 14:53

E' stato il suo avvocato a chiedere al giudice la messa in prova presso "la casa di Abraham", un'associazione di Rovigo che si occupa di migranti.

Insulti razzisti al portiere del Milan, il sindacalista per scusarsi vuole fare volontariato tra i migranti

Una sorta di contrappasso, evidentemente, fortemente voluto, però, dal diretto interessato, il sindacalista di Rovigo che tempo fa era finito sotto i riflettori per aver pronunciato parole cariche d'odio razziale e bestemmie nei confronti del portiere del Milan, Mike Maignan. Il tifoso juventino, operaio con un ruolo sindacale nell'azienda in cui lavora, era finito, come detto, su tutti i giornali, dopo il match del 19 settembre, tra le due squadre Juventus e Milan.

Gli insulti li aveva pronunciati nelle fasi di riscaldamento ma le sue parole erano state filmate da uno smartphone e avevano fatto letteralmente il giro del web. La cosa però non si era esaurita lì: l'uomo è finito davanti al giudice con l'accusa di istigazione all'odio razziale. Il tifoso, inoltre, ha avuto un daspo di tre anni ed è stato espulso dallo Juventus Club di Scirea di Castagnaro.

Non sono bastate le lettere di scuse: ora, ha fatto sapere il legale, dopo aver chiesto di poter fare volontariato tra i migranti, vorrebbe anche girare per le scuole, raccontando quanto l'essere tifoso debba, necessariamente, negare la dimensione dell'insulto e del razzismo. Perché lo sport e l'amore per lo sport sono davvero un'altra cosa...