Attualità
L'episodio di domenica scorsa

Ancora frasi razziste dagli spalti durante una partita di calcio

A causa di questo gesto il Delta Porto Tolle, il 31 ottobre, giocherà a porte chiuse. E dovrà pagare una sanzione di 2mila euro

Ancora frasi razziste dagli spalti durante una partita di calcio
Attualità Rovigo, 23 Ottobre 2021 ore 10:25

Frasi razziste, cariche di odio, durante una partita di Serie D pronunciate dagli spalti. L'episodio, l'ennesimo in questo senso, si è verificato domenica scorsa mentre sul campo erano impegnati i giocatori del Delta Porto Tolle. E le conseguenze sono state immediate: prossimo match a porte chiuse e multa (a carico della società) di 2mila euro.

Ancora frasi razziste dagli spalti durante una partita di calcio

Una decisione, questa, che ha colto di sorpresa la società sportiva, che vuole ricorrere a ogni mezzo pur di ricostruire la vicenda. Perché a quanto pare, la proprietà non avrebbe udito nulla di strano o di offensivo. Un mistero, dunque, sul quale la società vorrebbe fare chiarezza. Il fatto, purtroppo, è il terzo in poche settimane nel mondo del calcio e vede la provincia di Rovigo "guadagnare" il triste primato di protagonista.

Il primo fatto risale al 19 settembre allo Juventus Stadium, quando un operaio di Polesella aveva offeso ripetutamente il portiere del Milan. Ed era stato ripreso dalle telecamere. Una settimana dopo, poi, a Polesella, durante un match della Coppa Veneto tra la squadra di casa e l'Abbazia, il finanziatore degli ospiti se l'era presa con alcuni tifosi di colore. Ora questo altro episodio su cui, come detto, la proprietà vuole vederci chiaro, anche visionando i filmati.

Pare, infatti, che le Forze dell'ordine abbiano registrato alcuni momenti della partita e che tra i tifosi in tribuna ci fosse anche il primo cittadino. Ma la società, per dovere di cronaca, ha anche spiegato di essere assolutamente contraria ad atteggiamenti offensivi, e pronta a condannare fermamente chiunque si sia macchiato di tale vergognoso gesto.