Tempo libero
Appuntamenti

Cosa fare a Rovigo e provincia nel weekend del 4 e 5 dicembre 2021

Una selezione di appuntamenti da non perdere per il weekend in arrivo.

Cosa fare a Rovigo e provincia nel weekend del 4 e 5 dicembre 2021
Tempo libero Rovigo, 02 Dicembre 2021 ore 12:53

Diversi gli appuntamenti da non perdere in questo weekend del 27 e 28 novembre 2021 a Rovigo e in provincia.

Cosa fare a Rovigo e provincia

Se siete ancora indecisi sul cosa fare questo weekend, a Rovigo e provincia ci sono diverse opportunità.

Rovigo, Gran Guardia - Mostra fotografica “La donna nel mondo”

La Gran Guardia, ospita la mostra personale di fotografia di Francesco Pulga dal titolo "La donna nel mondo".
L'evento è organizzato dal Circolo Arti decorative con il patrocinio del Comune di Rovigo.

Le immagini di questa raccolta si inseriscono nella grande tradizione del reportage d'ambiente e di viaggi con immagini in bianco e nero.
L'autore privilegia il ritratto, con un occhio particolare al mondo femminile ed alla sua condizione sociale e culturale nel mondo intero.

Pulga, da grande viaggiatore, riesce con la sua macchina fotografica ha darci immagini dell'universo donna che non possono lasciarci indifferenti e che ci fanno comprendere quanta strada ci sia ancora da fare, in certe parti del mondo, per un cambiamento della condizione femminile.

Rovigo - palazzo Roverella, mostra Robert Doisneau

Fino al 30 gennaio 2022 al palazzo Roverella si potrà ammirare dalle 9 alle 20 il sabato e la domenica, la mostra di Robert Doisneau. La grandiosa esposizione che Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo propone fino al 30 gennaio 2022, è un intenso, e allo stesso tempo, leggero viaggio nella letteratura e nella musica.

doisneau

Ledinara, Sala Ex Pescheria- "Viaggio nel delta del Po. Guida sentimentale all'ultima frontiera" 

Sabato 4 dicembre 2021 non perdetevi a Lendinara nella Sala Ex Pescheria,  dalle ore 18.00 - 19.30 la presentazione del libro "Viaggio nel delta del Po. Guida sentimentale all'ultima frontiera" di Danilo Trombin. Dialoga con Stefano Mazzotti, direttore del Museo di Storia Naturale di Ferrara.

Badia Polesine - Teatro Sociale, La triste morte di Regina Raspi

Sabato 4 dicembre 2021 alle ore 20.30 a Badia Polesine al Teatro Sociale potrete conoscere la storia di Regina Raspi. La vicenda della regina Raspi risale al XVII secolo a Canda. I Raspi veneziani, mercenari di orgine bergamasca, avevano acquistato dai Colleoni alcuni territori per coltivare canapa.

Tommaso Pin, il marito di Regina Raspi, trovandosi a Canda per la raccolta esptiva si era assentato per una riunione importante del Consorzio. Accanto alla loro nobile dimora, c’era un borgo di ladri e di furfanti e Tommaso aveva stretto con loro il patto della non violenza in cambio del cibo nel periodo invernale. Durante la sua assenza però, nella notte, un assalto al palazzo provocò la morte della sua amata Regina e la scomparsa del loro bambino.

Il bambino rimase illeso, salvato da una coppia di servi che trovarono rifugio nei campi. La Regina, che si era rifiutata di aprire il forziere di famigliae di consegnare il denaro, fu’ invece uccisa insieme alla servitù. Tommaso impazzì di dolore e fu istituito un processo.

Tutti pensavano che fossero stati i briganti del borgo ma la verità non venne mai a galla, così venne appiccato il fuoco a Borgofuro. La vendetta di Tommaso era compiuta ma il suo dolore rimase per sempre e anccora vaga cercando la strada di casa per tornare dalla sua Regina…