Rovigo

“Con le mani nella storia”: emozioni e saperi per una due giorni di grande partecipazione

I numerosi visitatori sono stati condotti in un vero viaggio indietro nel tempo, che ha saputo affascinare e catturare l’attenzione di grandi e piccini.

“Con le mani nella storia”: emozioni e saperi per una due giorni di grande partecipazione
Cultura Rovigo, 01 Settembre 2021 ore 10:38

Circa 1.200 visitatori hanno partecipato a “Con le mani nella storia”.

“Con le mani nella storia”

La promessa contenuta nell’acronimo “SARAI” (Sostenibile, Accessibile, Rievocativo, Adriatico, Internazionale) pensato per l’ottava edizione della manifestazione, come spiegano gli organizzatori, è stata mantenuta. I numerosi visitatori che sabato 28 e domenica 29 agosto 2021 hanno partecipato all'evento, sono stati condotti in un vero viaggio indietro nel tempo, che ha saputo affascinare e catturare l’attenzione di grandi e piccini.

I vari rievocatori e archeologi sperimentali presenti, provenienti da tutta Italia, hanno creato un tessuto poliedrico di grande impatto visivo, ricco di contenuti, che ha permesso la costruzione di un programma denso, ma ben scandito, composto da momenti ludico-didattici ed approfondimenti.
Sold out le visite guidate all’interno delle sale espositive del Museo dei Grandi Fiumi e i laboratori didattici a cura di Aqua Natura e Cultura, con la partecipazione, rispettivamente, di adulti e bambini compresi nella fascia d’età 5-13 anni, entusiasti di poter immergersi in maniera attiva nell’atmosfera della manifestazione.

Ottima affluenza anche per quanto riguarda la parte convegnistica, che ha visto la partecipazione di operatori del settore e visitatori: sabato 28 agosto 2021, la presentazione della rivista on-line “Archeologie Sperimentali” a cura di Valeria Cobianchi, la presentazione al pubblico dei lavori dei partner del progetto Interreg Italia- Croazia “Historic” (Infrastrutture Venete S.r.l., Comune di Rovigo, ESU Venezia e Comune di Medulin), il convegno “Verde, Accessibile, Sostenibile: linee guida per un turismo 3.0” che ha visto l’intervento, in qualità di relatori, di Erica Mingotto di CISET, del prof. Francesco Vallerani dell’Università Ca’ Foscari di Venezia, di Alba Rosito di Assonautica, di Roberto Vitali di Village4All e di Sana Mubashar di Girolibero Vacanze facili in bicicletta; domenica 29 agosto 2021, il convegno “Terracqueo: antichi commerci e contatti tra popoli dell’Altoadriatico” con l’intervento di Paolo Bellintani presidente del CPSSAE, di. Raffaele Peretto membro del CPSSAE ed ex direttore del Museo dei Grandi Fiumi e di Davide Gorla e Luca Polidoro dell’Università Cattolica di Milano.
Emozionanti i momenti musicali con la sfilata a ritmo dei tamburi delle contrade San Bortolo e San Martino di Monselice, le armonie medievali e rinascimentali create dagli allievi e i docenti dell’Accademia Musicale Venezze di Rovigo e le vibrazioni dell’arpa del maestro Jakub Rizman.

5 foto Sfoglia la gallery