Cronaca
La decisione della corte d'Assise

Uccise il padre a martellate: Gabriele Finotello condannato a 14 anni di reclusione

La vittima, in passato, aveva usato violenza nei confronti dei due figli e della moglie...

Uccise il padre a martellate: Gabriele Finotello condannato a 14 anni di reclusione
Cronaca Rovigo, 14 Maggio 2022 ore 09:51

Tutto è partito da una lite. Il padre avrebbe ricordato al figlio le violenze del passato... E lui ha reagito colpendolo a morte con un martello.

Uccise il padre a martellate: Gabriele Finotello condannato a 14 anni di reclusione

E' stato condannato a 14 anni di reclusione dalla corte d'Assise del Tribunale di Rovigo, Gabriele Finotello, per aver ucciso a martellate il padre. E' una sentenza in linea con la richiesta formulata dall'accusa, che ha tenuto conto, a conclusione di una perizia disposta, dellaparziale infermità di mente al momento del fatto, provocata dalle parole pronunciate dal padre che avrebbero in qualche modo evocato alcuni episodi di violenza famigliare subiti in passato dalla mamma di Gabriele a opera del padre.

Il padre Giovanni Finotello, ucciso a 56 anni, aveva dei gravi problemi di dipendenza dall'alcol e in passato aveva usato violenza nei confronti della moglie e dei due figli. Motivo per cui la donna con i figli si erano trasferiti. Gabriele, impiegato come operatore sociosanitario a Ficarolo, non aveva tuttavia rinunciato ad andare, periodicamente, a visitare il padre che si stava disintossicando. Ma il giorno dell'omicidio qualcosa andò storto. Il figlio trovò il padre ubriaco, i due iniziarono a litigare, e il papà avrebbe ricordato al figlio le violenze del passato.

Seguici sui nostri canali