Cronaca
Controlli

Ubriaco alla guida si rifiuta di sottoporsi all’alcoltest e minaccia di morte i Carabinieri

Nell’Alto Polesine è stato svolto un servizio di controllo straordinario sul territorio da parte dei Carabinieri.

Ubriaco alla guida si rifiuta di sottoporsi all’alcoltest e minaccia di morte i Carabinieri
Cronaca Rovigo, 11 Ottobre 2021 ore 10:35

Nella nottata di ieri, sabato 10 ottobre 2021, nell’Alto Polesine è stato svolto un servizio di controllo straordinario del territorio dalle stazioni Carabinieri di Fiesso Umbertiano e Trecenta, nonché aliquota radiomobile di Castelmassa, finalizzato alla prevenzione del cosidetto fenomeno delle “stragi del sabato sera”.

Ubriaco alla guida si rifiuta di sottoporsi all’alcoltest

Nel corso del servizio sono state controllate numerose autovetture e persone. Nello specifico, i Carabinieri di Fiesso Umbertiano hanno controllato S. A., 21enne ucraino, residente in provincia di Rovigo con precedenti di Polizia, sorpreso mentre cedeva 5 grammi di marijuana ad un ragazzo 39enne della provincia di Rovigo (segnalato alla prefettura come assuntore di stupefacenti). Presso l’abitazione di S.A. è stata inoltre rinvenuta una modica quantità hashish e tre utensili usati per triturare lo stupefacente (cd. "grinder"). L’uomo è stato denunciato in stato di libertà.

I Carabinieri di Trecenta hanno controllato I. A., 22enne di Foggia, a seguito di incidente stradale (fuoriuscita autonoma), sottoposto ad accertamento alcolimetrico è risultato positivo, con valore 1,19 g/l (denunciato in strato di libertà).

I Carabinieri di Castelmassa hanno controllato A. A., 28enne marocchino risultato irregolare nel territorio dello stato in violazione della normativa sull’immigrazione. L’uomo è stato denunciato in stato di libertà. G.A.,27enne della provincia di Vicenza, è stato fermato per “guida pericolosa” della sua autovettura e in stato di alterazione si rifiutava di sottoporsi accertamento etilometrico e nella circostanza minacciava di morte i Carabinieri operanti. L’uomo è stato denunciato in stato di libertà.