Cronaca
Indagini in corso

Omicidio Polesella: trovati i coltelli con cui è stato ucciso Costantino Biscotto

Non sono ancora note le cause esatte dell’omicidio, non si esclude la gelosia.

Omicidio Polesella: trovati i coltelli con cui è stato ucciso Costantino Biscotto
Cronaca Rovigo, 28 Gennaio 2021 ore 09:58

Proseguono le indagini sulla tragedia di Polesella dove un uomo, Costantino Biscotto di 55 anni ha perso la vita a causa dei colpi inferti con dei coltelli mentre si trovava all’interno dell’abitazione. I coltelli sono stati trovati e Rosangela Dal Santo, 57 anni che ha tentato il suicidio con il gas di scarico dell’auto, è fuori pericolo di vita.

Ritrovati i coltelli

Dopo la tragedia di ieri, martedì 26 gennaio 2021 a Polesella, proseguono le indagini per riuscire a ricostruire la dinamica dei fatti. I Carabinieri hanno ritrovato e sequestrato i coltelli che sono stati utilizzati per colpire mortalmente Costantino Biscotto, 55 anni, originario di Varese. L’uomo, rappresentante di un’azienda che vende prodotti alimentari, era stato trovato dagli agenti nell’ingresso della sala open space nell’appartamento del complesso condominiale di Via Mayer.

Rosangela non è in pericolo di vita

Non è ancora stata stabilita l’ora esatta del decesso di Costantino Biscotto ma non si esclude che possa essere avvenuta anche qualche ora prima del ritrovamento, alle 20.30 circa. Le condizioni di salute di Rosangela Dal Santo, 57 anni, sono migliorate e non è in pericolo di vita. La donna ieri era stata trovata dai vicini di casa che avevano sentito la macchina accesa nel garage da un po’ di tempo e avevano deciso di verificare.

I vicini avevano trovato il garage chiuso e per riuscire ad aprirlo avevano usato un piede di porco. Rosangela era stata trovata all’interno dell’auto con un tubo dell’acqua collegato al tubo di scarico che portava al finestrino. Il gas di scarico stava già saturando l’ambiente e la donna presentava già un principio di intossicazione.

Non sono ancora note le cause esatte dell’omicidio, non si esclude la gelosia.