Cronaca
A Lendinara

Occupa abusivamente un appartamento e poi si allaccia alla rete elettrica

Una serata movimentata quella di venerdì scorso: i Carabinieri, infatti, hanno effettuato controlli straordinari sul territorio e hanno scoperto che...

Occupa abusivamente un appartamento e poi si allaccia alla rete elettrica
Cronaca Lendinara, 20 Marzo 2022 ore 08:26

Nella serata di venerdì 18 marzo 2022, nell'ambito della provincia di Rovigo, i Carabinieri del comando provinciale hanno effettuato uno straordinario controllo del territorio con l'intento di prevenire reati di natura predatoria, in materia di sostante stupefacenti e relativi alla circolazione stradale. Ecco cosa è emerso...

Occupa abusivamente un appartamento e poi si allaccia alla rete elettrica

Nel servizio sono stata impegnate 8 pattuglie e 17 uomini che hanno svolto controlli lungo le più importanti strade polesane come la ss16 Adriatica, la sr309 Romea, sr482 Ostigliese, sr6 Eridania occidentale e sr88 Rodigina, ma anche in vari esercizi pubblici e sale Vlt.

Arrestati

  • A Taglio di Po per coltivazione e detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio, sono stati arrestati un uomo e una donna che nel corso della perquisizione domiciliare sono stati trovati in possesso di 11 piante di cannabis e 3,8 chili di marijuana. La coppia al termine dell'attività è stata poi posta in libertà.
  • In arresto un uomo destinatario di un ordine di carcerazione dovendo scontare una pena di 3 anni e 4 mesi di reclusione per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali commessi nel 2019. L'uomo è stato portato in casa circondariale.

Denunciati

  • Una donna trevigiana poiché trovata a Rovigo nonostante fosse destinataria di un foglio di via obbligatorio dalla città per tre anni.
  • Un uomo che ha occupato abusivamente un abitazione a Lendinara e poi si è allacciato alla rete elettrica.
  • Un uomo per guida in stato di ebrezza alcolica: era alla guida di un'auto con un tasso alcolemico pari a 2,64 grammi per litro.
  • Un uomo cremonese per truffa perché attraverso il sito internet Subito.it ha venduto a un polesano una stufa a pellet al vantaggioso prezzo di 800 euro ma una volta ricevuto il denaro attraverso bonifico bancario su carta di credito prepagata, si è reso irreperibile.
Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter