Cronaca
Indagini

Kurti fatto a pezzi gettato nell'Adigetto: gli inquirenti seguono la pista degli usurai

I Ris stanno esaminando anche il cellulare del 71enne che è stato trovato acceso all'interno della sua abitazione.

Kurti fatto a pezzi gettato nell'Adigetto: gli inquirenti seguono la pista degli usurai
Cronaca Badia Polesine, 09 Agosto 2022 ore 15:47

Proseguono le indagini sull'uccisione di Shefki Kurti, il 72enne ucciso, fatto a pezzi e poi buttato nel canale Adigetto. Gli inquirenti seguono la pista degli usurai.

Si segue la pista degli usurai

Dopo che i Carabinieri hanno posto sotto sequestro l'abitazione di via Ghirardini in centro a Badia Polesine in cui abitava Shefki Kurti, il 72enne ucciso, fatto a pezzi e poi buttato nel canale Adigetto proseguono le indagini per riuscire a fare chiarezza sull'omicidio.

Ci sono molti aspetti ancora da analizzare e la tragedia è avvolta nel mistero. Al momento il fascicolo aperto dalla Procura è per omicidio volontario e occultamento di cadavere anche se non ci sono indagati. Gli ultimi a vederlo vivo sono stati la moglie e i famigliari ma la denuncia della scomparsa non era stata fatta subito.

A quasi due settimane dal ritrovamento gli inquirenti stanno approfondendo la pista della presenza di possibili usurai. L’ipotesi è che si possa trattare di un avvertimento rivolto verso qualche membro della famiglia che potrebbe essersi affidato a qualche strozzino per avere delle somme di denaro. Soldi che magari non è ancora riuscito a restituire.

Sotto esame il cellulare

Intanto ieri, lunedì 8 agosto 2022, sono giunti a casa dell’anziano gli esperti del Ris che hanno esaminato l’abitazione. E ora si trova sotto esame anche il cellulare del 71enne che è stato trovato acceso in una stanza.

Rimane anche da scoprire dov’è avvenuto l’omicidio. I Ris stanno infatti cercando di capire dove il corpo è stato tagliato a pezzi, operazione che sicuramente ha comportato una grande fuoriuscita di sangue.

 

Seguici sui nostri canali