Cronaca
Salara

Fabbrica della droga gestita da tre fratelli: rubavano anche l'energia elettrica

I tre avevano una vera e propria rete che si era estesa nelle province di Verona, Ferrara e Mantova, oltre a Rovigo naturalmente

Fabbrica della droga gestita da tre fratelli: rubavano anche l'energia elettrica
Cronaca Rovigo, 12 Novembre 2021 ore 14:51

Nella nottata tra il 10 e l'11 di novembre 2021, i Carabinieri del Nor della Compagnia di Castelmassa e della stazione di Trecenta, coadiuvati nella fase esecutiva dal personale della Compagnia Ferrara, hanno tratto in arresto in esecuzione di ordinanza applicativa della misura cautelare personale, emessa il 5 novembre 2021 dal Gip del Tribunale di Rovigo, su richiesta della locale procura della Repubblica, per il reato di traffico e detenzione illecita di sostanze stupefacenti tre fratelli di origine marocchina.

Fabbrica della droga gestita da tre fratelli: rubavano anche l'energia elettrica

Si tratta di R.A., 29enne domiciliato a Salara già sottoposto agli arresti domiciliari, R.D., 29enne domiciliato a Ferrara, e R.Z., 38enne domiciliato a Ferrara, irregolare sul territorio nazionale.

L'ordinanza recepisce le risultanze investigative dei militari operanti che nel corso di una articolata attività investigativa denominata "Brothers", finalizzata al contrasto di reati in materia di sostanze stupefacenti, condotta tra il mese di febbraio e settembre 2021, nell'ambito delle province di Rovigo, Verona, Ferrara e Mantova, anche mediante attività tecnica, ha permesso di accertare un'altra trentina di episodi di spaccio e identificazione i numerosi assuntori (undici dei quali sono stati anche denunciati in stato di libertà per guida sotto l'influenza di sostanze stupefacenti), nonché determinare il 30 giugno 2021 l'arresto di uno degli indagati in flagranza di reato (trovato in possesso di 5 grammi di cocaina).

Nel corso delle conseguenti perquisizioni sono stati rinvenuti e sequestrati, circa due grami di coca, in una borsa di una donna presente sul posto, S.G., 31enne di Ferrara, cinque grammi di cocaina e 3 grammi di hashish. La donna è stata arrestata in flagranza di reato e poi rimessa in libertà. Il 38enne è stato portato in carcere.

Nel corso della perquisizione, infine, i militari dell'Arma hanno accertato che l'abitazione di Salara era servita da energia elettrica fraudolentemente sottratta mediante allaccio abusivo alla rete elettrica.

7 foto Sfoglia la gallery