Attualità
Fondi

Valorizzazione piste ciclabili con tre itinerari: Sinistra Po, Adige-Po e Fissero Tartaro Canalbianco

Entro il mese di luglio si concluderanno le procedure di gara per l’aggiudicazione dell’intervento mentre l’inizio dei lavori è previsto nel mese settembre.

Valorizzazione piste ciclabili con tre itinerari: Sinistra Po, Adige-Po e Fissero Tartaro Canalbianco
Attualità Rovigo, 21 Giugno 2021 ore 10:37

Negli ultimi anni la Provincia di Rovigo ha promosso, in collaborazione con soggetti pubblici e privati, diverse iniziative a sostegno del cicloturismo e della mobilità lenta, con l’obiettivo di valorizzare gli itinerari ciclabili che per lunghi tratti costeggiano le vie d’acqua della provincia e le collegano tra loro.

Valorizzazione piste ciclabili con tre itinerari

La Provincia attualmente sta realizzando, in qualità di soggetto attuatore, un intervento finanziato dalla Fondazione Cariparo con la compartecipazione finanziaria dei 17 Comuni coinvolti per circa 1.200.000 euro, che mira a promuovere interventi per la fruizione del territorio attraverso la valorizzazione di percorsi ciclopedonali con opere di manutenzione straordinaria, arredo urbano, messa in sicurezza e di collegamento.

Si tratta di tre itinerari ciclabili, la Sinistra Po, l’Adige-Po ed il Fissero Tartaro Canalbianco; i Comuni coinvolti sono: Lendinara, Villanova del Ghebbo, Fratta Polesine, Pincara, Frassinelle Polesine, Villamarzana, Arquà Polesine, Polesella, Trecenta, Canda, Castelguglielmo, Occhiobello, Melara, Ficarolo, Papozze, Salara e Stienta.

Progetti definitivi in corso di validazione

In data 16 giugno il presidente della Provincia Ivan Dall'Ara ha incontrato i sindaci ed ha presentato i progetti definitivi che sono in corso di validazione. Entro il mese di luglio si concluderanno le procedure di gara per l’aggiudicazione dell’intervento mentre l’inizio dei lavori è previsto nel mese settembre. Con l’occasione i progettisti incaricati hanno realizzato un video che ha evidenziato i luoghi oggetto dell’intervento prima dell’inizio dei lavori.

Il presidente, in considerazione della imminente nuova programmazione nazionale ed UE 2021-2027, ha manifestato la necessità di fare una ricognizione del fabbisogno del territorio degli interventi e sulla base delle risultanze del monitoraggio, predisporre le progettazioni necessarie per le successive candidature nei bandi nazionali, europei ed altro.
A tale scopo la Provincia si è resa disponibile a raccogliere le istanze del territorio.