Tempo libero
Appuntamenti

Cosa fare a Rovigo e provincia nel weekend del 11 e 12 giugno 2022

Ecco una selezione di appuntamenti imperdibili per il fine settimana in arrivo.

Cosa fare a Rovigo e provincia nel weekend del 11 e 12 giugno 2022
Tempo libero Rovigo, 09 Giugno 2022 ore 13:06

Gli appuntamenti imperdibili per il fine settimana in arrivo a Rovigo e provincia. Ecco i nostri consueti consigli per sabato 11 e domenica 12 giugno 2022.

Cosa fare a Rovigo e provincia

Se siete ancora indecisi sul cosa fare questo weekend, a Rovigo e provincia ci sono diverse opportunità.

Rovigo, Palazzo Roverella - Kandinskji - L'opera 1900/1940

Una mostra disponibile fino al 26 giugno 2022 dedicata a uno dei massimi artisti mondiali del Novecento: Vasilij Kandinskij (1866-1944). Un’esposizione senza precedenti in Italia per numero e qualità delle opere presentate: ottanta capolavori del grande maestro russo, di datazione compresa fra il 1900 circa e il 1940, cui si aggiungono dipinti di suoi “compagni di strada”, come Gabriele Münter, Paul Klee, Arnold Schönberg, Alexej von Jawlensky, Marianne von Werefkin.

Maggiori informazioni QUI

Rovigo, Mostra a Palazzo Roncale - "Giovanni Miani. Il leone bianco del Nilo"

Un ottocentesco Indiana Jones rodigino, l’uomo che dedicò la sua vita alla scoperta delle sorgenti del Nilo. Ancora poco conosciuto ai più, Giovanni Miani è il protagonista della mostra primaverile di Palazzo Roncale. A Palazzo Roncale dal 12 marzo al 26 giugno 2022.

Maggiori informazioni QUI

Rovigo, Urban Digital Center  - “Laboratorio di Innovazione Urbana Aperta"

Lo Urban Digital Center – Innovation Lab Rovigo organizza, dal 9 all'11 giugno, l'evento: “Laboratorio di Innovazione Urbana Aperta”.

Una tre giorni per raccontare i due anni di attività svolte del centro e delle 11 Palestre Digitali di Rovigo, Adria e Villadose.
Un’occasione per presentare i risultati raggiunti con le attività di animazione, worklab, hackathon, incontri informativi e seminari rivolti a cittadinanza, imprese e Pubbliche Amministrazioni. Ma anche un’opportunità per dialogare con le istituzioni che hanno promosso il progetto - Regione del Veneto - e ne hanno valutato la bontà dell’iniziativa - Dipartimento per la Trasformazione Digitale della Presidenza del Consiglio dei Ministri - premiando Innovation Lab e Palestre Digitali del Veneto come miglior progetto tra i 22 finalisti del Premio Nazionale Competenze Digitali - categoria Digitale per tutti.

Maggiori informazioni QUI

Rovigo, Piazza Garibaldi - Lezione di tennis su erba

Il Veneto open Internazionali Confindustria Venezia Rovigo viene celebrato anche a Rovigo attraverso un mini torneo e l'incontro di alcune delle giocatrici del WTA di Gaiba, noto come Gaibledon.

Sabato 11 e domenica 12 giugno sarà possibile per le ragazzine e i ragazzini dai 6 ai 14 anni, partecipare al torneo di Mini Tennis in piazza Garibaldi a Rovigo. Un'occasione per fare un'esperienza unica, giocando in centro città guidati da istruttori di tennis e incontrando alcune delle tenniste più brave al mondo.

L'evento per i piccoli, è organizzato dal Circolo Tennis Rovigo in collaborazione con il Comune di Rovigo e il Tennis Club di Gaiba. Da sabato alle 16 saranno messi a disposizione più campi su tappeto verde, su cui giocare più tornei in contemporanea, nella bella cornice del centro storico cittadino. La domenica saranno in città alcune atlete invitate a Gaibledon, per visitare lenostre piazze e per salutare i piccoli tennisti sui campi. Un incentivo a praticare questo sport e una sinergia tra i territori per questo importante evento.
Il “Veneto Open Internazionali Confindustria Venezia e Rovigo” si candida ad essere uno degli eventi tennistici più importanti a livello internazionale in Italia e l’unico che si disputa su erba naturale. Il torneo che si terrà dal 13 al 19 giugno in provincia di Rovigo al Tennis club Gaiba, in terra veneta, sarà un evento al femminile. Sono tanti i record che farà registrare questo torneo, ad iniziare dal fatto che si tratta del primo torneo WTA125 in Italia su erba naturale.

Maggiori informazioni QUI

Rovigo - Festival "Voci dal basso"

L’idea nasce dall’incontro di ragazzi nati e cresciuti a Rovigo e poi emigrati altrove per motivi di studio e lavoro: Marianna Accorsi e Carlo Gasparetto, supportati poi anche da Andrea Muraro e Francesco Palmia che hanno trovato in Fabbrica dello Zucchero il soggetto a cui far riferimento per attuare il progetto. La spinta, come spiegano in una nota gli organizzatori, è stata data dalla volontà di riportare nella propria città quello che è stato imparato fuori, per offrire nuove opportunità ai propri coetanei e dare un input per una crescita della città, dal punto di vista dei ragazzi. Vuole essere un festival creato da giovani per altri giovani, valorizzando le realtà musicali, culturali, associative che già esistono, dando spazio al confronto su temi che stanno a cuore alle nuove generazioni, offrendo l’opportunità di esprimere pensieri ed esigenze vedendoli poi tradotti in progettualità concrete. Il tutto tramite una comunicazione orizzontale, inclusiva e paritaria.
Fondamentale per lo sviluppo del progetto è stato il Comune di Rovigo, che ha fortemente promosso la realizzazione dell’iniziativa tramite la Fondazione Rovigo Cultura e inserendola nel programma di attività che sta sviluppando in città Urban Digital Center InnovationLab Rovigo, oltre a sostenerla assieme alla Fondazione della Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo.

Maggiori informazioni QUI

Circolo Arti Decorative - mostra “Arte liberata” 

Il Circolo Culturale Arti Decorative di Piazzetta Annonaria ospita, dal 10 al 28 giugno, nei propri spazi espositivi la mostra organizzata dalla Cooperativa Sociale PortoAlegre-Cà Rossa.

La Cooperativa PortoAlegre-Cà Rossa si occupa dell'inserimento sociale e lavorativo di giovani disagiati a livello provinciale.
La mostra dal titolo "ARTE LIBERATA" presenterà le opere ed i lavori realizzati dai ragazzi seguiti dalla cooperativa durante l'anno di attività.
Significativa, come spiega il presidente del Circolo Arti decorative, Franco Montanari, è la motivazione del sottotitolo della mostra: "L'arte è genio e magia liberati, scaturiti dall'inconscio umano. Basta solo cominciare a creare."

Maggiori informazioni QUI

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter