Economia
Il dossier

L’impatto degli investimenti logistici di Amazon sui territori

+20,4% i ricavi per le attività commerciali e +15,8% per le aziende manifatturiere vicine al centro di distribuzione di Amazon di Castelguglielmo San Bellino...

L’impatto degli investimenti logistici di Amazon sui territori
Economia Rovigo, 10 Novembre 2022 ore 09:34

Presentato oggi presso il centro di distribuzione di Castelguglielmo-San Bellino, Rovigo, lo studio di Nomisma “L’impatto degli investimenti logistici di Amazon sui territori” che evidenzia come l’investimento realizzato da Amazon porti benefici a livello territoriale.

L’impatto degli investimenti logistici di Amazon sui territori

Prendendo in considerazione i bilanci di oltre 2.100 imprese operanti in 85 comuni nelle vicinanze del centro di distribuzione Amazon nel periodo 2019-2021, è emerso che le attività commerciali che distano meno di 20 minuti d’auto dal centro Amazon hanno registrato un incremento del giro d’affari del +20,4% rispetto al +8,9% delle attività situate in località più distanti. Inoltre, la dinamicità del territorio indotta da Amazon ha avuto un impatto positivo anche per quelle aziende manifatturiere più prossime allo stabilimento che, sempre nello stesso arco temporale, hanno registrato un incremento del volume d’affari del +15,8%, mentre gli operatori dello stesso comparto localizzati a oltre 20 minuti d’auto dal polo Amazon hanno registrato un aumento pari al +13,7%.

“Dopo aver analizzato il ruolo di Amazon come volano per la crescita e l’innovazione delle piccole e medie imprese italiane, abbiamo ritenuto importante raccogliere dati a livello locale per indagare quale sia l’impatto della presenza di Amazon nei territori in cui opera. Questo studio è stato realizzato prendendo in considerazione l’arco temporale di un solo anno e rappresenta una vera e propria sfida. Infatti, solitamente gli studi di questa tipologia prendono in esame periodi di circa cinque anni con l’obiettivo di arrivare a delineare dei trend. In questo caso abbiamo ottenuto una fotografia delle prime dinamiche attivate dall’apertura del centro Amazon per i territori circostanti”, afferma Luigi Scarola, Responsabile Sviluppo Territoriale ed Economia Sociale di Nomisma.

Vantaggi significativi si sono registrati anche sotto lo stretto profilo occupazionale dello stesso centro di distribuzione Amazon dove, dopo poco più di un anno dall’avvio dell’operatività si è registrato un trend di crescita progressiva: a dicembre 2021 il sito contava 1085 dipendenti a tempo indeterminato. Oggi sono oltre 1.500 i dipendenti assunti a tempo indeterminato; di questi, circa 900, pari al 60%, sono stati inizialmente assunti con contratto di somministrazione e successivamente convertiti a tempo indeterminato.

“Questi dati confermano il nostro sostegno alla crescita dell’economia italiana attraverso un impatto positivo a favore delle comunità locali.” - commenta Lorenzo Barbo, Responsabile Amazon Italia Logistica – “Dal 2010 Amazon ha investito oltre 12,6 miliardi di euro per la propria crescita in Italia e per supportare la digitalizzazione del Paese, investimenti che hanno generato nuovi posti di lavoro di qualità, circa 100.000 tra diretti e indiretti, contribuendo alla crescita dell’economia del Paese in linea con gli obiettivi strategici del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza. Voglio inoltre sottolineare che proprio oggi Amazon ha annunciato di aver raggiunto i 17.000 dipendenti a tempo indeterminato in oltre 60 sedi presenti in tutto il Paese, rispettando l’impegno assunto lo scorso giugno di creare 3.000 nuovi posti di lavoro entro la fine dell’anno”.

Per quanto riguarda la provincia di Rovigo, da quando il centro Amazon di Castelguglielmo-San Bellino è entrato in attività nel settembre del 2020, si è registrato un incremento del tasso di occupazione di +2,33 punti. Contestualmente c’è stato anche un incremento del tasso di disoccupazione, pari a +1,5 punti. Quest’ultimo dato costituisce un fenomeno fisiologico riscontrato nei contesti territoriali in cui si registra un importante aumento della base occupazionale: il rinnovato clima di fiducia nel mercato del lavoro spinge la popolazione precedentemente inattiva a ricercare un impiego e quindi a iscriversi presso le liste di collocamento dei Centri per l’impiego. Nel caso della provincia di Rovigo si denota infatti il maggiore incremento di ricerca attiva di lavoro di tutto il nord-est: la popolazione in cerca di lavoro è aumentata di +3,68 punti complessivi, +7,53 tra le donne.

Per quanto riguarda il mercato immobiliare, negli otto comuni confinanti con lo stabilimento Amazon, nel periodo successivo all’avvio delle attività, si è registrato un incremento del +45,9% delle compravendite residenziali rispetto al +33% registrato nel Nord-Est. Questo trend viene confermato anche dalle compravendite di immobili produttivi che, in un raggio di 20km dal centro di distribuzione, hanno registrato un significativo +64,5%, attestandosi su valori più elevati rispetto al +24,6% dei benchmark territoriali di tutto il Nord Est.

Come emerge dallo studio di Nomisma un’industria logistica integrata e innovativa può rappresentare un importante motore di crescita per i sistemi economici territoriali, con effetti sul tessuto sociale locale e in sinergia con politiche di sostenibilità ambientale.

Seguici sui nostri canali