Bella notizia

Giovane imprenditrice di Crespino da lavoro a 6 ragazzi rimasti disoccupati

Sofia Michieli ha una serra supertecnologica dove coltiva fragole

Giovane imprenditrice di Crespino da lavoro a 6 ragazzi rimasti disoccupati
Adria e Delta del Po', 12 Maggio 2020 ore 11:04

Sofia Micheli, 24enne di Crespino, torna a far parlare di sé, ancora una volta, in positivo. Nella sua serra di fragole hanno trovato lavoro sei giovani che lo hanno perso a causa del Covid -19.

La giovane imprenditrice che da lavoro ai coetanei

Sei ragazzi della provincia di Rovigo, che hanno perso il loro lavoro a causa della crisi dovuta al coronavirus, sono stati assunti nell’azienda di famiglia della giovanissima Sofia che dal 2018 ha aperto una serra high tech che permette di duplicare la produzione di fragole rispetto ai metodi tradizionali.

“Abbiamo avuto tante offerte di lavoro da parte di chi era rimasto a casa, nella ristorazione e nei bar ,e abbiamo deciso di assumere altre sei persone per la stagione, oltre alle sei che avevamo già”, racconta Sofia, “Non avevano assolutamente esperienza, ma gli abbiamo insegnato noi”.

Un’impresa unica nel suo genere

Le serre di Sofia sono dotate di un particolare sistema poco utilizzato nel nostro paese che l’hanno portata a vincere il Premio per l’innovazione allo SMAU di Padova nel 2019.

“La nostra serra – spiega Sofia – copre una superficie di circa 6000 metri quadri. Circa 5500 metri quadri sono destinati alla coltivazione innovative delle fragole; l’altra parte invece è al laboratorio ed ai corridoi necessari per accedere alla serra. L’innovazione che ho applicato sta nel metodo definito “Up and Down” che in pratica consiste in una serie di canaline mobili e la coltivazione avviene in canaline fuori suolo che si alternano creando due piani di lavorazione: uno a portata di operatore per consentire le operazioni classiche di raccolta, trapianto delle piantine e un altro piano molto più alto che è in attesa di essere invertito con quello basso per svolgere le medesime operazioni. In questo modo otteniamo il vantaggio di raddoppiare il numero di piante per unità di superficie e nel creare un ambiente di coltivazione idoneo poiché è possibile gestire parzialmente, la temperatura, l’umidità e l’ombreggiamento della serra grazie a dalle finestre mobili e con un impianto di irrigazione a pioggia che porta l’acqua necessaria alle piante”.

 

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE!

Iscriviti al nostro gruppo Facebook Rovigo e Provincia Eventi & News

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale Prima Rovigo (clicca “Mi piace” o “Segui” e imposta le notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità