Calcio violento

Violenza nel calcio: Juniores squalificato 11 mesi

Con uno schiaffo ha manda al pronto soccorso il direttore di gara.

Violenza nel calcio: Juniores squalificato 11 mesi
Cronaca Adria e Delta del Po, 20 Febbraio 2020 ore 11:03

Violenza nel calcio: Juniores squalificato 11 mesi per aver picchiato l'arbitro.

Schiaffeggia l'arbitro: giovane squalificato per 11 mesi

Una pena esemplare. Un giovane giocatore de La Vittoriosa, di Santa Maria Maddalena, è stato squalificato per quasi un anno: fino al 18 gennaio 2021. Il 15 febbraio 2020, a Porto Viro, il giocatore della Juniores ha colpito al volto l’arbitro mandandolo all’ospedale di Porto Viro.

“Al termine della gara, durante il rientro negli spogliatoi - recita il comunicato del Giudice sportivo della Figc - inaspettatamente il giocatore colpiva violentemente con uno schiaffo al volto l’Arbitro, facendogli perdere l’equilibrio e provocandogli forte dolore e stordimento. L’azione veemente del giocatore, improvvisa e senza essere anticipata o motivata da segnali di insofferenza, veniva poi accompagnata da urla alterate e minacce. Lo stesso riceveva così il provvedimento di espulsione”.

“Il Direttore di gara, dopo aver lasciato l’impianto di gioco, accusando cefalea e stordimento, si recava presso il Pronto Soccorso di Porto Viro. Dimesso nella medesima giornata, il referto medico non evidenziava lesioni alla sua persona”.