Cronaca
occhiobello

Tavolo di crisi Mercatone Uno, Donazzan: “Ministero proroghi l’Amministrazione Straordinaria”

Il tavolo è servito per fare il punto della situazione e per condividere l’esigenza di una richiesta urgente al MISE di convocazione del Tavolo nazionale.

Tavolo di crisi Mercatone Uno, Donazzan: “Ministero proroghi l’Amministrazione Straordinaria”
Cronaca Rovigo, 29 Ottobre 2020 ore 15:25

Si è riunito ieri, mercoledì 28 ottobre 2020 alla presenza dell’Assessore regionale con delega al lavoro Elena Donazzan, il tavolo Mercatone Uno coordinato dall’Unità di Crisi della Regione del Veneto.

Incontro con i sindaci

Hanno partecipato all’incontro le associazioni sindacali, il rappresentante dei fornitori creditori e delle associazioni dei consumatori. Nell’occasione sono stati convocati anche i Sindaci dei Comuni nei quali hanno sede i quattro punti vendita della catena Mercatone Uno interessati dalla procedura che insistono sul territorio regionale. Si tratta dei Comuni di Noventa Padovana (PD), Carré (VI), Occhiobello (RO) e Legnago (VR).

L’Unità di Crisi regionale ha avuto fin dall’inizio della vertenza un ruolo di coordinamento dei portatori di interesse, compresi i fornitori e creditori, nei confronti del Ministero. La vicenda di Mercatone Uno è stata, fin da subito, molto complessa con l’avvicendamento di due procedure di amministrazione straordinaria da parte del MISE ed è oggi oggetto di indagine da parte delle Procure di Milano e di Bologna.

Punto della situazione

Il tavolo è servito per fare il punto della situazione e per condividere l’esigenza di una richiesta urgente al MISE di convocazione del Tavolo nazionale. Donazzan ha reso noto:

“Al Ministero chiederemo di prorogare l’Amministrazione Straordinaria, inoltre faremo richiesta di poter avere un puntuale aggiornamento da parte dei Commissari su alcuni aspetti della procedura che, ad oggi, restano poco chiari”.