Cronaca
Paura a Rovigo

Spacciatore armato di pistola rapina un minorenne

Poco prima aveva tentato di vendere a lui e ai suoi amici della marijuana.

Spacciatore armato di pistola rapina un minorenne
Cronaca Rovigo, 22 Luglio 2021 ore 18:29

La Polizia di Stato e i Carabinieri di Rovigo hanno arrestato l’altra sera un pericoloso malvivente di origine nigeriana che ha prima offerto della marijuana a tre minorenni e poi, arma in pugno ha  rapinato l’orologio ad uno di loro.

Prima tenta di vendere della marijuana, poi estrae la pistola

Tutto è successo intorno alle ore 23 di lunedì sera 19 luglio tra la piazza Matteotti e i giardini delle “Torri”. Tre minorenni sono stati avvicinati da un uomo di origine africana che ha tentato loro di vendere della marijuana che nascondeva all’interno di uno zaino. Al rifiuto dei giovani, l’uomo ha estratto dallo zaino una pistola e l’ha puntata ad uno dei minori facendosi consegnare l’orologio che aveva al polso. Nel frattempo altri quattro ragazzi si sono avvicinati probabilmente attirati dal parapiglia del momento ma il malvivente ancora con la pistola in pugno l’ha “scarellata” facendosi così ancora più minaccioso. I giovani impauriti sono fuggiti e hanno chiamato la Polizia che, prontamente intervenuta insieme ad una “gazzella” dei Carabinieri, hanno subito individuato il rapinatore e lo hanno tratto in arresto.

6 foto Sfoglia la gallery

L'intervento di polizia e carabinieri

Con sé il malvivente aveva ancora lo zaino dove all’interno nascondeva un sacchetto contenente circa un etto di marijuana già suddivisa in dosi, oltre a due proiettili inesplosi per pistola a salve. Dalla successiva perquisizione personale è poi saltato fuori l’orologio che è stato subito riconosciuto come proprio dalla vittima. Al momento della pistola non c’era traccia, ma grazie all’intuito e la professionalità dei poliziotti e dei carabinieri intervenuti è stata poi ritrovata nascosta tra la vegetazione dei giardini delle “torri” e opportunamente sequestrata. La pistola è stata riconosciuta dalla vittima e pur trattandosi di una “scacciacani”, soprattutto di notte, può essere facilmente scambiata per un’arma vera, così come è avvenuto lunedì sera.

Già numerosi precedenti alle spalle

Al momento dell’arresto M.S. di anni 39 di origine nigeriana, ha pure opposto resistenza agli agenti e quindi dovrà rispondere, oltre che di rapina aggravata dall’uso delle armi, offerta in vendita e possesso di sostanza stupefacente, anche di resistenza a pubblico ufficiale. M.S., senza fissa dimora, irregolare sul territorio dello Stato, pluripregiudicato per reati contro il patrimonio, la persona e stupefacenti, era stato arrestato dalla Polizia di Rovigo in flagranza di reato, anche l’11 giugno scorso all’interno del parco “Maddalena” mentre stava vendendo della droga. Dopo le formalità M.S. è stato portato alla Casa Circondariale di Rovigo. Questa mattina innanzi al GIP del Tribunale di Rovigo si è tenuta l’udienza di convalida dell’arresto. Il GIP, dott. Belvederi, ha convalidato l’arresto, e su richiesta del P.M. Dott.ssa M.Rizzo, ha emesso la custodia cautelare in carcere