La fase 2 a Rovigo

Rovigo: da oggi la Fase 2, l’amministrazione pronta per l’ampliamento dei plateatici

Anche il possibile rinnovo dei Buoni spesa tra le iniziative in rampa di lancio

Rovigo: da oggi la Fase 2, l’amministrazione pronta per l’ampliamento dei plateatici
Rovigo, 18 Maggio 2020 ore 11:11

Possibile rinnovo dei Buoni spesa e ampliamento dei plateatici. Sono le principali iniziative che l’amministrazione comunale sta portando avanti per la “Fase 2” dell’emergenza Covid-19.

Al via la Fase 2: il comune di Rovigo è pronto

Oggi, prende il via a pieno titolo questo periodo, che prevede la tanto attesa ripartenza con una conseguente rivisitazione della città.

“Sono queste le due operazioni che siamo pronti a far partire – ha dichiarato il sindaco Edoardo Gaffeo -,  il lavoro fatto in precedenza può essere infatti, considerato terminato. Siamo però in attesa della pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del Decreto Rilancio che ci dà gli strumenti per poterle attivare entrambe. Sui buoni spesa abbiamo chiuso la prima fase con una erogazione complessiva di circa 400 mila euro e 1500 nuclei famigliari sostenuti. Un’operazione molto importante, che intendiamo proseguire. Il Decreto prevede infatti, la possibilità di un rifinanziamento  da parte della Protezione civile di questo fondo, appena le risorse saranno disponibili, ripartiremo”.

Nel frattempo, come ha spiegato il sindaco, il numero non  verrà sospeso, sarà possibile continuare ad utilizzarlo per segnalare esigenze che verranno prese in carico  direttamente dai Servizi Sociali,  o che verranno portate in accompagnamento ad iniziative svolte  in collaborazione con le associazioni di volontariato, che seguono con il Comune la consegna gratuita di spesa alimentare .

“Per quanto riguarda i plateatici – ha proseguito il sindaco -, abbiamo già messo a punto la procedura, siamo in attesa dell’approvazione del decreto che ci darà il supporto di natura legale legislativa per poter partire. Non appena sarà pubblicato faremo un passaggio  in Giunta per dare via all’operazione che comunicheremo immediatamente. Da quel momento sarà possibile ricevere le domande e nel giro di qualche giorno potremo concludere l’intervento  per tutti quelli che ce lo richiederanno”.

Come poter ampliare il plateatico

Le fasi per l’apertura o l’ampliamento dei plateatici, saranno molto semplici:
1 – attivazione casella di posta elettronica dove inviare le domande, che dovranno contenere il nome del richiedente, il luogo dove si trova l’attività, l’esistenza o meno di un plateatico. Verrà fissato un appuntamento.
2 – i tecnici del Comune andranno  direttamente dal richiedente e insieme all’esercente stabiliranno dove procedere all’ampliamento o alla realizzazione ex novo del plateatico. Durante l’appuntamento verrà compilato un modulo che il richiedente dovrà firmare
3 –  Restituzione via mail del modulo firmato e piantina.
Entro due giorni la richiesta verrà evasa.

Il sindaco ha infine, annunciato che, come stabilito dal DPCM, dal primo maggio a fine ottobre, gli esercizi pubblici (bar e ristoranti), non pagheranno la Tosap. Per chi invece non rientra nelle categorie previste dal DPCM, l’amministrazione sta studiando altre forme di agevolazioni, come uno sconto del 50 %  della tassa per l’occupazione di suolo pubblico.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità