Domani l'incontro

Riaperture, domani si decide. Zaia: “18 maggio è la deadline”

Richiesta urgente al Governo per un incontro risolutivo domani, lunedì, sulla riapertura di tutte le attività ancora chiuse.

Riaperture, domani si decide. Zaia: “18 maggio è la deadline”
Rovigo, 10 Maggio 2020 ore 15:34

Il tradizionale punto stampa di oggi, domenica 10, dalla sede della Protezione civile di Marghera.

Il bollettino aggiornato

Tamponi effettuati 440.125, persone in isolamento 5.014 (149 in meno), positivi 18.722 (+39), ricoverati 796 (-26), terapie intensive 75 (-3), dimessi 2.986 (+26), morti 1.261 (+9), nati 82.

Sta andando bene, calo su terapie intensive e ricoveri si conferma – ha esordito Zaia – Resta solo preoccupazione su utilizzo dei dispositivi. Chiedo ai Veneti di continuare a non abbassare la guardia: non aiuta neanche il complottismo che gira in rete, sul virus che sarebbe tutta un’invenzione”.

Parole importanti, specialmente le ultime, dopo la sortita di ieri, sabato 9 maggio 2020, dello stesso Governatore, che aveva detto: “Se il virus allenta la presa troppo in fretta vuol dire che è artificiale”.

Riaperture, lettere delle Regioni al Governo

Poi Zaia ha anticipato la richiesta formale al Governo per conto dei presidenti delle Regioni di aprire tutto dal 18, istanza che soprattutto il Veneto ha caldeggiato sin dall’inizio.

“Come governatori abbiamo sottolineato ancora la difficoltà di pensare che possano permanere chiusure, il 1° giugno è come l’era glaciale, troppo in là. Il punto di caduta per le riaperture di tutte le attività ancora chiuse per noi è il 18 maggio. Fatto salvo il rispetto delle indicazioni sanitarie, chiederemo ufficialmente al Governo che si riapra tutto dal 18. C’è volontà di procedere anche di altri governatori, proprio in queste ore Bonaccini, nostro portavoce, sta scrivendo una lettera chiedendo la convocazione del Governo per domani per definire una volta per tutte la partita. Bisogna delegare le regioni, punto e basta”.

E proprio durante la conferenza è arrivata la conferma che il Governo ha dato seguito alla richiesta di convocazione urgente delle regioni. L’incontro decisivo domani, lunedì, con la presenza del ministro Boccia.

Virus manipolato?

Si è tornati poi sulla sortita di ieri del Governatore sulla natura del virus. E lo stesso Zaia ha specificato meglio la sua posizione:

“Ho proposto solo una riflessione, non serve ricamarci sopra. Ho solo detto che da quello che ho letto io, se il virus si ‘spompa’ così rapidamente potrebbe esserci qualcosa di anomalo. Ma ho ribadito che è un affare dei virologi”.

 

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE!

Iscriviti al nostro gruppo Facebook Rovigo e Provincia Eventi & News

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale Prima Rovigo (clicca “Mi piace” o “Segui” e imposta le notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità