Cronaca
Guardia di Finanza

Non solo sigarette, trovato mezzo chilo di marijuana in una tabaccheria di Rovigo

Quello che doveva essere un controllo di routine ha poi rivelato un'inaspettata sorpresa.

Non solo sigarette, trovato mezzo chilo di marijuana in una tabaccheria di Rovigo
Cronaca Rovigo, 28 Ottobre 2022 ore 12:26

Quello che doveva essere un semplice controllo di routine, ha poi rivelato un'inaspettata sorpresa. In una tabaccheria di Rovigo, infatti, è stato trovato mezzo chilo di marijuana conservati in svariati barattoli di vetro.

Trovato mezzo chilo di marijuana in una tabaccheria di Rovigo

Importante operazione portata a termine nei giorni scorsi dai finanzieri del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Rovigo contro lo spaccio di sostanze stupefacenti. Sempre più spesso, i controlli condotti dalla Guardia di Finanza in ambito fiscale si sovrappongono a indagini eseguite in altri settori.

I Finanzieri del Gruppo di Rovigo, seguendo un diverso filone investigativo, sono giunti a una tabaccheria cittadina per un controllo. Di fronte all’apparente regolarità dell’accertamento, a seguito di alcuni indizi, i militari si sono insospettiti e, approfondendo la perquisizione, con sorpresa si sono imbattuti in circa 300 grammi di marijuana.

Inevitabile, quindi, procedere anche alla perquisizione, in flagranza di reato, dell’abitazione dell’interessato, dove sono stati trovati altri 220 grammi della stessa sostanza, conservati in barattoli di vetro dopo essere stata essiccata. Dagli accertamenti effettuati è emerso che il giovane aveva prodotto in casa la sostanza stupefacente e poi aveva proceduto a essiccarla.

Sono in corso gli opportuni riscontri per definire la destinazione della sostanza sequestrata. Nei guai è finita una persona residente nella provincia di Rovigo, denunciato alla locale Procura della Repubblica per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, in violazione all’articolo 73 del DPR 309/90.

Tali attività di servizio testimoniano il quotidiano impegno profuso dal Corpo nella costante azione di controllo economico del territorio, attuata sia attraverso le pattuglie “117” che con le altre numerose pattuglie impiegate negli altri ambiti istituzionali, a tutela degli interessi dello stato e a protezione della collettività da ogni forma di illegalità.

Seguici sui nostri canali