La mappa dei contagi

La mappa del contagio, Compostella: “Noi salvi grazie agli isolamenti”

Il direttore generale dell'Ulss 5 Polesana, Antonio Compostella, spiega i segreti del successo della provincia di Rovigo

La mappa del contagio, Compostella: “Noi salvi grazie agli isolamenti”
Rovigo, 26 Maggio 2020 ore 10:22

Una mappa interattiva segnala la bassa incidenza dei contagi in polesine. Un successo spiegato da Compostella con la strategia degli isolamenti.

“Il nostro segreto? Isolare i casi positivi”

Da un’immagine interattiva che rappresenta il contagio in Veneto mette in evidenza come il Polesine sia stato appena lambito dall’epidemia. Un dato aggregato dall’inizio dell’epidemia fino al 20 maggio che testimonia anche l’ottimo lavoro fatto dall’azienda ospedaliera polesana.

“La cartina è importante perché dimostra intanto come il Polesine sia stato il territorio meno colpito dal contagio – spiega il direttore generale dell’Ulss 5 Polesana, Antonio Compostella – E soprattutto fa vedere come si sia riusciti a fermare il contagio prima che superasse il confine tra Province. Ci sono infatti zone con indici altissimi di contagio che però non hanno superato il confine. Perché da noi è stata fatta una scelta forte di partire subito con gli isolamenti di tutti i contatti. E questo ha fatto sì che il contagio non si propagasse anche da noi”.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità