Slogan "Stop invasione"

Kosovaro lancia una sedia contro il banchetto della Lega a Badia Polesine

Era presente anche la deputata Antonietta Giacometti. Solidarietà di Zaia.

Kosovaro lancia una sedia contro il banchetto della Lega a Badia Polesine
Alto Polesine, 03 Agosto 2020 ore 11:30

Un 25enne di origini kosovare ha scagliato una sedia contro il banchetto dei militanti della Lega di Badia Polesine in piazza con lo slogan “Stop invasione”. Fermato dai carabinieri.

Lancia sedia contro banchetto leghista

Alle ore 10 circa di ieri, domenica 2 agosto, il personale dell’Arma è intervenuto nella piazza Vittorio Emanuele di Badia Polesine in seguito a un’aggressione contro un banchetto della Lega da parte di un ragazzo dal Kosovo, 25enne con permesso di soggiorno svizzero, sprovvisto di documenti di identità. Il giovane ha scagliato una sedia contro il banchetto elettorale dove era presente anche la deputata Antonietta Giacometti.

Fermato

Nessuno ha riportato lesioni poiché la sedia ha colpito il solo banchetto. L’aggressore non parla italiano – sarebbe entrato in Italia via Bari tre mesi fa – è stato trasferito presso gli uffici di Rovigo per fotosegnalamento.

Solidarietà di Zaia

“Esprimo tutta la mia solidarietà e vicinanza al vicesindaco di Badia Polesine e a tutti coloro erano con lei a quel banchetto. Mi auguro che venga fatta chiarezza e siano presi i giusti provvedimenti a seguito del grave atto perché qualsiasi sentimento politico deve sempre rimanere nell’ambito del confronto civile e mai lasciare spazio ad atteggiamenti violenti”. Così il Presidente del Veneto esprime la sua condanna per l’episodio di aggressione denunciato a Badia Polesine. “Ripeto – conclude il Governatore – che la politica è confronto di idee. Per coloro che pensano di poterla trasformare in violenza verso l’avversario deve esserci solo la condanna, mi auguro unanime”.

TORNA ALLA HOME

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità