Cronaca
Rovigo

Il semaforo diventa verde ma l’auto non riparte: lo trovano morto al volante

Gli automobilisti che erano in coda dietro di lui hanno atteso qualche attimo poi hanno iniziato a suonare il clacson per attirare l’attenzione di quell’automobilista che non partiva.

Il semaforo diventa verde ma l’auto non riparte: lo trovano morto al volante
Cronaca Rovigo, 24 Novembre 2021 ore 10:55

Un malore improvviso mentre si trovava alla guida ha spezzato la sua vita.

Il semaforo diventa verde ma l’auto non riparte

Un malore così improvviso, mentre era alla guida della sua Honda Jazz grigia e stava aspettando che il semaforo diventasse verde. Erano circa le 18 di ieri, martedì 23 novembre 2021 a Rovigo quando al semaforo situato all’incrocio tra la tangenziale e Via Savonarola Wanni Prosdocimi, 68 anni di Rovigo ha perso la vita al volante per un malore improvviso.

La sua auto era rimasta ferma con il motore acceso e, nel momento in cui il semaforo è diventato verde, gli automobilisti che erano in coda dietro di lui hanno atteso qualche attimo poi hanno iniziato a suonare il clacson per attirare l’attenzione di quell’automobilista che non partiva.

Inutili i soccorsi

Quanto il semaforo è diventato nuovamente rosso, un automobilista che era in fila è sceso dall’auto e, temendo il peggio, si è avvicinato per capire che cosa fosse successo. Purtroppo, una volta giunto davanti al finestrino ha notato che la persona all’interno dell’auto aveva avuto un malore.

Immediata la chiamata ai soccorsi, purtroppo il medico del Suem 118 non ha potuto far altro che constatare il decesso del 68enne. Una morte avvenuta così, all’improvviso, per cause naturali.