Polesine

Ergastolo confermato per Sergio Benazzo: riconosciuto responsabile del violento omicidio di una giovane prostituta

La sentenze mette un punto sulla lunga vicenda giudiziaria.

Ergastolo confermato per Sergio Benazzo: riconosciuto responsabile del violento omicidio di una giovane prostituta
Alto Polesine, 24 Luglio 2020 ore 10:56

La sentenza della Corte d’Assise d’Appello ha emesso il giudizio definitivo: ergastolo per l’idraulico Sergio Benazzo, riconosciuto colpevole dell’efferato omicidio di Paula Burci, la 19enne romena che si prostituiva a Ferrara, ma che viveva in Polesine.

Ergastolo confermato per Sergio Benazzo

Un omicido violento: la Bruci venne uccisa a pugni, calci e martellate, successivamente il suo corpo venne dato alle fiamme e ritrovato sull’argine del Po a Zocca, nel 2008. Sono seguiti anni di processi finché non si è giunti alla conferma dell’ergastolo per Gianina Pistroescu, 44enne, e Benazzo. Quest’ultimo capitolo mette la parola fine alla lunga vicenda giudiziaria.

LEGGI ANCHE: 40enne nudo amoreggia con un albero in centro, poi fa pipì verso gli agenti

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità