Cronaca
Arquà Polesine

Dipendente di una sala videolottery senza Green pass: 600 euro di multa

Anche il titolare dell'esercizio commerciale si è "guadagnato" una sanzione da 400 euro

Dipendente di una sala videolottery senza Green pass: 600 euro di multa
Cronaca Rovigo, 15 Novembre 2021 ore 17:10

Continuano i controlli amministrativi predisposti dal Questore di Rovigo finalizzati ad accertare il rispetto della normativa prevista per contenere il contagio da Covid-19.

Dipendente di una sala videolottery senza Green pass: 600 euro di multa

Nella serata dello scorso 11 novembre, personale della Divisione Polizia Amministrativa e Sociale della Questura di Rovigo, coadiuvato dal Reparto Prevenzione Crimine di Padova, ha proceduto al controllo di alcuni esercizi pubblici ubicati nel medio ed alto Polesine.

In una sala Videolottery sita nel Comune di Arquà Polesine, un dipendente veniva sorpreso svolgere attività lavorativa sprovvisto della certificazione “green pass” e per questo sanzionato amministrativamente con la pena pecuniaria di euro 600. Al titolare dell’esercizio pubblico veniva elevata la sanzione amministrativa di euro 400 prevista per il mancato controllo del possesso del “green pass” del dipendente.

Una persona, nel Comune di Bosaro, veniva trovata in possesso di una piccola quantità di sostanza stupefacente di tipo “Marijuana” per uso personale e per questo segnalata alla Prefettura per la prevista sanzione amministrativa.

Nel complesso sono state controllate ed identificate 47 persone e sottoposti a verifica 3 esercizi pubblici. Continuerà anche nei prossimi giorni l’attività di controllo della Polizia di Stato per la verifica del rispetto, all’interno degli esercizi pubblici della provincia, della normativa prevista in materia di contrasto alla diffusione del Covid-19 ed in particolare di quella relativa al possesso della certificazione verde da parte degli avventori.