La denuncia

Degrado al Pattinodromo tra furti, infiltrazioni d'acqua e stanze senza impianto elettrico

E' stato il il Consigliere comunale Lorenzo Rizzato a sollevare la vicenda.

Degrado al Pattinodromo tra furti, infiltrazioni d'acqua e stanze senza impianto elettrico
Cronaca Rovigo, 17 Dicembre 2020 ore 14:45

Una condizione che si può davvero definire "disperata" quella in cui versa la struttura che ospita il Pattinodromo cittadino e sollevata dal Consigliere comunale Lorenzo Rizzato.

Degrado al Pattinodromo

Furti, infiltrazioni d'acqua e sede vetusta: ecco in sintesi la situazione che vivono decine di atleti che frequentano il Pattinodromo comunale di Via Malipiero, nel quartiere Commenda. A denunciare questa situazione è stato il Consigliere comunale Lorenzo Rizzato che ha anche presentato un'interrogazione agli assessori Alberghini (Sport) e Favaretto (Lavori Pubblici).

"Le società sportive che usufruiscono di questi spazi sono disperate, non solo per la scarsa manutenzione degli infissi e dei servizi igenici ma anche per le numerose infiltrazioni d'acqua che causano insalubrità e che danneggiano i muri ed il tetto della sede delle società sportive oltre che degli spogliatoi - ha spiegato - La situazione è stata fatta presente all'amministrazione comunale più volte dalle società sportive, che su questo immobile ci pagano anche l'affitto, ma anche da parte del sottoscritto.

L'unica risposta ricevuta da parte del Comune dopo numerose richieste è relativa al rifacimento del sistema della rete elettrica, ma si tratta chiaramente di un intervento inopportuno in questo momento dato che ,se non sistemate, le infiltrazioni renderebbero vana suddetta spesa, con ovviamente il rischio di cortocircuiti".

Il giovane Consigliere ha poi aggiunto altri elementi.

"Ciò costringerebbe il Comune a dover rifare un ulteriore volta l'intervento di sistemazione della rete elettrica e pertanto si genererebbe uno sperpero di denaro pubblico. Lo stato delle infiltrazioni è così grave che i responsabili delle società sportive sono stati addirittura costretti a non usare più l'impianto di illuminazione presente in una stanza. Con la mia interrogazione ho chiesto agli assessori di far presto e di realizzare degli interventi di ristrutturazione dello stabile, ricordando la possibilità di accedere anche ad appositi finanziamenti regionali."

Il consigliere Rizzato ha poi concluso:

"Le infiltrazioni però non sono l'unico problema: ho presentato qualche tempo fa un'altra interrogazione, rivolta in questo caso oltre che all'assessore Favaretto (Lavori Pubblici) anche all'assessore Bernardinello (Sicurezza), il secondo grosso problema infatti è la sicurezza. La zona in questione, nelle ore notturne è certamente poco sicura: sono già stati fatti diversi furti nella sede delle società sportive oltre che nelle auto degli sportivi durante gli allenamenti serali.

Per risolvere questo problema ho chiesto l'installazione di un nuovo punto luce (l'area risulta particolarmente buia nelle ore notturne) oltre che l'installazione di un sistema di videosorveglianza come mezzo di prevenzione criminale e la maggiore presenza delle forze dell'ordine. Ricordo inoltre che la maggior parte degli sportivi che frequentano l'area sono di sesso femminile, pertanto è necessario realizzare questi interventi il prima possibile per garantire maggiore sicurezza. Questo perché non vorrei che qualche criminale passasse dai furti ad atti più violenti."

4 foto Sfoglia la gallery

LEGGI ANCHE: Camorra, operazione “Alba tulipano” dei Carabinieri: coinvolta la provincia di Rovigo

LEGGI ANCHE: Cerca lavoro come donna delle pulizie: “Il suo nome mi dice che è araba, nulla da fare”