Nella giornata di sabato 16 luglio 2022 i dipendenti del Commissariato di P.S. di Porto Tolle, fuori dall’orario di servizio, scorgevano una piantagione di marijuana sull’argine polesano, in un’area non visibile dalla strada e raggiungibile esclusivamente via acqua.

Coltiva marijuana lungo l’argine del Po

Gli operatori, a seguito di un’attenta perlustrazione della zona, individuavano nelle vicinanze U.D., trentanovenne originario di Rimini e senza fissa dimora, già noto alle Forze dell’Ordine per reati in materia di stupefacenti.

Dalla perquisizione della tenda, nella quale lo stesso vive da alcuni mesi, si rinvenivano rami di marjuana già sottoposti a essicazione, bilancino di precisione, semi di marjuana e un coltello, prontamente sequestrati e messi a disposizione dell’Autorità giudiziaria.

L’uomo è stato quindi tratto in arresto per il reato di coltivazione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio.