Porto Tolle

Campi di lavanda in Polesine: dopo la ressa arrivano i ladri

Il campo di Ca’ Mello, Porto Tolle, divenuto improvvisamente meta di migliaia di visitatori è ora vittima degli incivili.

Campi di lavanda in Polesine: dopo la ressa arrivano i ladri
Adria e Delta del Po', 22 Giugno 2020 ore 11:45

Lo straordinario afflusso di visitatori ha portato a Porto Tolle anche qualche incivile che non ha esitato a strappare la lavanda.

Ca’ Mello: dal trionfo della bellezza a quello dell’inciviltà

“E poi ci sono quelle persone dall’animo nobile che staccano i fiori per farsi un mazzetto a partire dal ramo, ma che a metà strada si pentono, vedendo che i fiori non sono ancora tutti aperti e lasciano per terra il mazzetto in segno di buona volontà”.

Questa la frase che gira nei social per denunciare il furto di mazzi di lavanda che si sta verificando nel meraviglioso campo di Ca’ Mello, Porto Tolle.

Enrico Masiero, il figlio dei titolari del campo, dice di essere disgustato da questo comportamento, che, tra l’altro, arrivano dopo un incredibile vandalismo che ha visto sconosciuti fare irruzione nel campo in auto, passando sopra le piante e rovinandole.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità