Menu
Cerca
Rovigo e Lendinara

Appuntamento “trappola” al parco: ragazzo viene rapinato, minacciato con una pistola e filmato

Un 20enne gli ha urinato addosso come "punizione" per aver invitato al parco la sua fidanzata.

Appuntamento “trappola” al parco: ragazzo viene rapinato, minacciato con una pistola e filmato
Cronaca Rovigo, 30 Marzo 2021 ore 09:50

Era iniziato tutto su Instagram, il ragazzo pensava di presentarsi a un appuntamento con una ragazza single e invece, una volta giunto al parco, è stato rapinato e minacciato con una pistola mentre gli urinavano addosso e un complice filmava la scena.

Appuntamento “trappola” al parco

Quella che poteva sembrava l’occasione per conoscere una nuova ragazza, si è trasformata in un incubo per un 20enne di Rovigo. Il giovane attraverso Instagram aveva avuto modo di scrivere con una ragazza 17enne di Rovigo che gli aveva specificato di non essere fidanzata. Dopo qualche giorno i due si danno appuntamento al parco di Viale Porta Adige per conoscersi meglio ma il 20enne era ignaro che quella, invece, era una trappola.

La rapina

Il 20enne infatti una volta giunto al parco ha trovato la ragazza che però era in compagnia di due 20enni, un romeno con precedenti e un marocchino incensurato che vive a Lendinara. Il romeno ha minacciato il rodigino con una pistola scacciacani caricata a salve e, dopo averlo fatto inginocchiare, gli ha urinato addosso come “punizione” per aver invitato la sua fidanzata ad uscire con lui, il tutto è stato filmato dal suo complice con lo smartphone.

I due 20enni l’hanno poi derubato del monopattino e delle cuffie dell’iPod e si sono dati alla fuga.

La denuncia

Il giovane ha chiamato il 113 e ha raccontato agli agenti che cosa gli era appena successo fornendo tutte le generalità dei suoi aggressori. Gli agenti si sono subito messi sulle tracce dei due 20enni, uno è stato trovato dopo poco mentre girava per le vie del centro di Rovigo mentre guidava il monopattino, il complice è stato invece trovato a casa a Lendinara, assieme alla 17enne.

Nello smartphone del giovane è stato trovato il video che era stato registrato al parco. Il monopattino, le cuffie dell’iPod che erano state sottratte alla vittima e il cellulare contenente il video sono finiti sotto sequestro. I due 20enni sono stati arrestati ai domiciliari per rapina aggravata mentre la 17enne è stata denunciata in concorso.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli