Attualità
Rischio microbiologico

Vongole contaminate da escherichia coli ritirate dal mercato perché pericolose

Coinvolti i supermercati Carrefour.

Vongole contaminate da escherichia coli ritirate dal mercato perché pericolose
Attualità Adria e Delta del Po, 24 Settembre 2021 ore 18:36

Il ministero della Salute ha segnalato il richiamo del lotto 17F7 di vongole in confezione da 1,5 kg e 3 kg suddivisibili in 0,5 kg, per presunta presenza di Escherichia coli oltre i limiti di legge.

Le confezioni ritirate dal mercato

Le confezioni interessate dal ritiro sono quelle presenti nei banchi frigo contenute in una rete con l’etichetta “Vongola o lupino “(Chamelea gallina) con marchio Finittica. Si tratta di una specie che viene prodotta in Italia negli allevamenti della Finittica s.r.l.u., azienda che ha sede a Goro in provincia di Ferrara, alla Strada provinciale 21. Nello specifico, il livello elevato del batterio non causa problemi gravi di salute, ma che, provocando fastidi all’apparato digerente, l’ingestione di queste vongole avrebbe potuto causare dolori di stomaco e difficoltà di digestione.

Possibili infezioni e colite emorragica

Tuttavia nei casi più gravi il batterio Escherichia coli può condurre anche a infezioni urinarie e colite emorragica., si consiglia dunque di non consumarle. Pertanto al fine di scongiurare qualsiasi possibile rischio per la salute, evidenzia Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, i clienti che fossero in possesso di confezioni appartenenti al medesimo lotto sono invitati a riportarle in qualsiasi punto di vendita Carrefour, che provvederà alla sostituzione con altro prodotto o al rimborso.