Attualità
La cerimonia

Rosolina mare, attivo il distaccamento temporaneo dei Vigili del fuoco: foto e video dell'inaugurazione

Un minuto di silenzio è stato tributato alla memoria di Elena Lo Duca, assistente capo coordinatore della Polizia di Stato e volontaria della protezione civile morta in Friuli durante l’emergenza incendi.

Attualità Adria e Delta del Po, 23 Luglio 2022 ore 09:14

Attivo da ieri il distaccamento temporaneo dei vigili de fuoco di Rosolina mare.

Rosolina mare, attivo il distaccamento temporaneo dei Vigili del fuoco: foto e video dell'inaugurazione

È attivo da ieri, venerdì 22 luglio 2022, il distaccamento temporaneo dei vigili de fuoco di Rosolina mare. Il presidio operativo 24 ore su 24 per tutto il periodo estivo garantirà gli interventi tecnici urgenti e soprattutto la tempestività di risposta agli abitanti e i turisti che nel periodo estivo popolano la rinomata località balneare, che nel periodo estivo supera le 50.000 mila persone. Presenti all’inaugurazione del primo giorno di servizio e ventesimo anno dell’istituzione del distaccamento estivo il neo sindaco Michele Grossato, il direttore interregionale dei vigili del fuoco Loris Munaro con il comandante di Rovigo Luca Rosiello, il prefetto Clemente di Nuzzo, l’assessore alla protezione civile Giampaolo Bottacin e una rappresentanza dei vertici provinciali e delle forze dell’ordine.

Un minuto di silenzio dei presenti è stato tributato alla memoria di Elena Lo Duca, assistente capo coordinatore della Polizia di Stato e volontaria della protezione civile morta giovedì in Friuli durante l’emergenza incendi, travolta da un albero. Dopo l’alzabandiera il sindaco ha ringraziato i vigili del fuoco e le istituzioni ricordando l’importanza del presidio dei vigili del fuoco in un momento particolare come questo con tutti gli incendi boschivi in atto.

“Rosolina e il suo territorio rientra tra le trenta località più a rischio d’Italia”, ha detto il sindaco. Il comandante dei vigili del fuoco di Rovigo ha ricordato l’impegno di tutti per garantire questo presidio. Rosiello ha aggiunto: “stiamo lavorando in prospettiva con tutte le istituzioni, per consolidare la presenza dei vigili del fuoco con un presidio rurale permanente con risorse volontarie locali formate dal Corpo, fino dal prossimo anno o comunque con un progetto molto avanzato”.

Il direttore interregionale dei Vigili del fuoco Loris Munaro nel suo saluto, ha parlato dell’importanza del progetto del presidio permanente che riguarda Rosolina e il suo territorio. A ribadito il valore di condividere le procedure che devono essere a conoscenza di tutti gli attori: “condividere in tempo reale le risorse disponibili e l’interoperabilità con tutte le amministrazioni”, le parole di Munaro. L’assessore alla protezione civile dopo aver ricordato il sacrificio di Elena lo Duca e di tutte le vittime cadute durante le operazioni di soccorso, ha parlato della complementarietà tra protezione civile e vigili del fuoco.

“Il rapporto tra protezione civile e vigili del fuoco deve essere sempre più stretto, perché non c’è rivalità. Lavorare insieme, come con tutte le forze dell’ordine, fa sì che si ottiene un risultato eccezionale a beneficio della comunità” cosi le parole di Bottacin. Il prefetto di Rovigo dopo aver ringraziato tutti per il risultato ottenuto anche quest’anno per la presenza del presidio ha detto: “la presenza dei vigili del fuoco e delle altre istituzioni statali rientra nel contesto di una sempre più massiccia presenza estiva nel territorio di Rosolina”.

La cerimonia si è conclusa con il taglio del nastro e dopo qualche minuto con l’uscita della partenza della squadra di Rosolina per il primo intervento per incidente stradale lungo la SS 309 Romea.

6 foto Sfoglia la gallery
Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter