Attualità
Rovigo

Proposte e progetti per rinnovare l'area attrezzata dietro la chiesa di S. Pio X

Si è riunito il Tavolo con le associazioni coinvolte per lanciare idee e iniziative.

Proposte e progetti per rinnovare l'area attrezzata dietro la chiesa di S. Pio X
Attualità Rovigo, 13 Maggio 2021 ore 10:05

Viabilità, traffico, sicurezza dei cittadini, come far vivere l'area attrezzata situata dietro la chiesa di S. Pio X. Sono le principali tematiche affrontate dal “Tavolo S. Pio X”, riunitosi nei giorni scorsi.

Proposte e progetti per rinnovare l'area

All’incontro erano presenti le associazioni: Forum dei Giovani, Parrocchia San Pio x, Polisportiva San Pio x, Amici di Elena, FIAB, UISP, CONI, Terra di Mezzo, Porto Alegre, Teatro del Lemming, Gruppo Scout AGESCI ROV. 2. Hanno partecipato anche i consiglieri comunali Elisabetta Traniello, presidente della Commissione per le Politiche Giovanili, Giovanni Salvaggio e Lorenzo Rizzato come residenti della zona.

Gli obiettivi della riunione erano organizzare la progettazione degli interventi pittorici per connotare l'area; individuare disponibilità per proposte di attività e progetti da parte delle associazioni per i giovani in quest'area messa a loro disposizione e partire da questo primo intervento di riqualificazione per ragionare su altri interventi possibili nel quartiere.

Area molto frequentata

Nel corso dell'incontro, come ha spiegato l'assessore alle Politiche giovanili Erika Alberghini, sono emerse varie idee per rivitalizzare il quartiere, a partire proprio dall'area dietro la chiesa, voluta dall'amministrazione e dal Forum dei Giovani, dove sono state collocate attrezzature per fare sport all’aperto. Alla realizzazione dell'iniziativa, collocata all'interno dell’assessorato alle Politiche giovanili, erano stati destinati 14.000 euro, attraverso un progetto condiviso con il Forum e realizzato dai Lavori Pubblici e ASM.

L’area è molto frequentata e risponde alla necessità espressa dalle ragazze e dai ragazzi della città di avere luoghi attrezzati per fare sport all’aperto e avere punti di ritrovo e socializzazione in una condizione di maggiore sicurezza sanitaria. Ora si tratta di creare occasioni per renderla ancora più viva e partecipata. A tal proposito, le associazioni presenti al tavolo si sono rese disponibili a presentare proposte operative nell’area verde: Terra di Mezzo proporrà attività per il ritorno alla socialità, mentre la Polisportiva San Pio proporrà iniziative sia sportive che musicali all’aperto. Il Forum potrebbe coinvolgere associazioni per laboratori musicali.

Riqualificazione

Questa zona verde compresa tra le due stradine ciclabili, verrà prossimamente completata da due panchine e una rastrelliera per le bici. Inoltre sarà oggetto di riqualificazione attraverso la riasfaltatura delle due vie e del parcheggio ormai pieno di buche.

Le due stradine ai lati del prato centrale verranno poi differenziate nell’uso, una come pista pedonale e una come ciclabile, attraverso apposita segnaletica, la quale avrà una continuità di percorso lungo il piazzale del parcheggio, via San Pio, per collegarle alle altre due ciclabili oltre il piazzale stesso, verso Roverdicrè e l’Adigetto. Un collegamento che accoglie il suggerimento di FIAB, volto a creare una unitarietà della zona, che dopo le asfaltature (in programma a luglio), si vorrebbe connotare da pitture colorate a terra, secondo i principi dell’urbanismo tattico, per identificare l’area attraverso un’impronta lasciata dai giovani che parteciperanno attivamente alla realizzazione delle stesse. “L’idea - spiega Alberghini -, è di arrivare a realizzare un progetto artistico per una zona che ospita il Mercatino dei Ragazzi, con pitture colorate, una scacchiera e la rappresentazione dello scalone, per richiamare i giochi di una volta, da fare in comunità, per poter consegnare l’area, in determinate occasioni, ai ragazzi e alle famiglie.

Queste ultime idee sono state proposte dalla parrocchia e dall’associazione Amici di Elena. Pertanto il progetto su questa porzione di quartiere è derivato dalla raccolta di più istanze e si organizzerà una collaborazione tra più realtà”.

Nel corso dell’incontro sono state presentate dai presenti, altre problematiche relative al quartiere, sul marciapiede vicino alle poste, le aree pericolose per i ciclisti, la necessità di mettere dissuasori di velocità lungo via Gallani e aumentare i punti luce al parco Pampanini. Tali proposte sono già state presentate ai LL.PP, che verificherà come poterle affrontare. Molto significativi i contributi sul quartiere anche dei consiglieri Elisabetta Traniello, Lorenzo Rizzato e Giovanni Salvaggio, con particolare attenzione ai temi del traffico, della viabilità e della sicurezza dei cittadini.