Rovigo

Nuovo progetto formativo Enaip a sostegno dell'occupazione giovanile

Un’opportunità sicuramente importante per giovani ed aziende che risponde concretamente ai bisogni del mercato del lavoro.

Nuovo progetto formativo Enaip a sostegno dell'occupazione giovanile
Attualità Rovigo, 29 Luglio 2021 ore 12:55

Presentato da ENAIP Veneto un nuovo percorso formativo a sostegno dell'occupazione giovanile

Nuovo progetto formativo Enaip a sostegno dell'occupazione giovanile

E' stato presentato a palazzo Nodari il progetto “Operatore della logistica e del magazzino” di Enaip Veneto. Un nuovo corso che si affianca e arricchisce l’offerta formativa per i giovani del territorio rodigino, approvato dalla Regione del Veneto. Con l'occasione sono state illustrate le attività formative previste dal progetto e le opportunità concrete di inserimento occupazionale per i 16 giovani Neet, 8 per la provincia di Rovigo ed altrettanti per quella di Padova, che saranno coinvolti nel progetto.

“Siamo felici – ha detto l'assessore al Welfare Mirella Zambello -, di ospitare Enaip Veneto con questa proposta formativa rivolta ad un target di ragazzi che, magari, non ha trovato risultati con altri percorsi formativi. Questa è un'offerta preziosa per il territorio e per i giovani, che nasce anche da una lettura dei bisogni e dell'offerta lavorativa. Un esempio di come mettere a sistema percorsi per far uscire le persone dal bisogno”.

La presidente di Enaip Veneto, Cinzia Girotto, ha ringraziato il Comune e, in particolare l'assessore Zambello, perché “garantisce al territorio la possibilità di crescere nelle politiche sociali”.

Importante sinergia

Un progetto, come ha spiegato Girotto, che nasce dalla sinergia tra gli stakeholders del mondo delle imprese (associazioni di categoria ed aziende) e quelli istituzionali come il Comune di Rovigo e il Comune di Lendinara. “Si tratta di una via preferenziale per perseguire la crescita del territorio in un’ottica comunitaria ed inclusiva, offrendo ai giovani la possibilità di maturare professionalmente attraverso attività dedicate e specifiche; per questo motivo Enaip Veneto Impresa Sociale si è fatto promotore dell’iniziativa, nella convinzione che questo tipo di azioni concrete siano la vera misura della dedizione ai servizi per le persone e per le aziende polesane.

Laura Chiaia e Francesco Lazzarin di Enaip Veneto, hanno illustrato il percorso formativo.

Il percorso formativo di "Operatore alla logistica e magazzino" si inserisce all'interno delle politiche comunitarie di contrasto all'inattività e disoccupazione dei giovani e favorisce il loro ingresso nel mercato del lavoro, in particolare dei cosiddetti Neet, persone che non svolgono attività lavorative, non seguono studi né formazione.

Alti livelli di competitività

Il profilo professionale nel settore logistico è il risultato delle analisi sui fabbisogni effettuate in fase preliminare da Enaip con le aziende partner e dai soggetti istituzionali e socioeconomici che hanno dato adesione al progetto come partner di rete e partner aziendali.

Le aziende del territorio padovano e rodigino hanno infatti espresso la necessità di sviluppare e mantenere alti livelli di competitività e di produttività, avendo cura nell'implementare le competenze del capitale umano in ambito logistico, visti i corposi investimenti nel territorio effettuati da multinazionali di settore, uno tra tutti il nuovo centro di distribuzione Amazon da 189.000 metri quadri e gli oltre 900 addetti alla logistica nel territorio rodigino. La figura professionale di Operatore al magazzino e alla logistica, secondo le stime Excelsior Unioncamere prevede per i territori interessati dal progetto oltre 400 ingressi nel mondo del lavoro nel prossimo trimestre, di cui più del 56,0% con età inferiore ai 29 anni (Excelsior).

Percorso formativo

Il percorso formativo di Operatore della logistica e del magazzino è rivolto a 16 destinatari disoccupati beneficiari e non di prestazioni di sostegno al reddito, domiciliati nel territorio regionale ed in possesso dei requisiti specificati. Il percorso prevede sia orientamento individuale (4 ore) che 150 ore di accompagnamento al tirocinio. Il tirocinio in azienda prevede ben 320 ore ed è finalizzato allo sviluppo di competenze nel settore logistico..
Attestandosi la figura professionale in presentazione su un livello EQF 3, ai fini del processo di selezione per la partecipazione al progetto, verranno considerati requisiti preferenziali per l'accesso al percorso, il possesso di un titolo di studio corrispondente alla Qualifica in ambito affine, Diploma o di un'esperienza pregressa nel settore logistico all'interno di PMI almeno triennale.

La fase di selezione si baserà, dunque, sull'analisi del CV e su un colloquio volto a verificare, oltre ai requisiti preferibili appena indicati, anche il livello motivazionale.
Per la realizzazione del progetto sono state approfondite relazioni con le imprese partner e rappresentanti delle istituzioni locali che hanno aderito al progetto in presentazione, come partner di rete (Acli, CCIA Padova, CISL, Comune di Padova, Confesercenti, Interporto, Provincia di PD, Comune di Rovigo e Confartigianato RO) quali interlocutori privilegiati per la conoscenza del contesto, per la definizione della figura professionale e della progettazione formativa.
Un’opportunità sicuramente importante per giovani ed aziende che risponde concretamente ai bisogni del mercato del lavoro.