Attualità
Il progetto

Il Comune di Rovigo lavora per contribuire alla creazione di corridoi umanitari in Ucraina

L’associazione non profit ETHIKA, in Italia, ha creato il progetto HelpUkraine per garantire un canale di comunicazione diretto tra Ucraina e Italia...

Il Comune di Rovigo lavora per contribuire alla creazione di corridoi umanitari in Ucraina
Attualità Rovigo, 07 Marzo 2022 ore 14:06

Il conflitto in Ucraina, arriva in un periodo post covid dove si poteva almeno pensare di alzare la testa e metterci tutti al lavoro per recuperare questi ultimi due anni di assoluto dolore e perdite umane ed economiche. Ma non è andata così.

Il Comune di Rovigo lavora per contribuire alla creazione di corridoi umanitari in Ucraina

L’associazione non profit ETHIKA, in Italia, ha creato il progetto HelpUkraine per garantire un canale di comunicazione diretto tra Ucraina e Italia, coadiuvando i corridoi umanitari che si dovranno aprire per garantire una salvezza a molta gente.

Lo sta facendo con l’apporto di un brand di abbigliamento italo svizzero che sta elargendo aiuti e mettendo a disposizione i propri collaboratori, per aiutare ETHIKA.

“…abbiamo molto a cuore la situazione, la nostra azienda ha molte amicizie in Ucraina, clienti, mamme, bimbe e teenagers che apprezzano i nostri prodotti, ed anche una brand ambassador ufficiale per il nostro comparto Kids&Teens…Viktoria (11 anni) abita a Dnipro ed in questo periodo con i genitori è sempre in allarme…Sta bene ma ha paura…Cerchiamo tutti i giorni di sentirci con lei e con altre famiglie delle sue amiche, per portare almeno un primo conforto e vicinanza…Stiamo anche cercando di portarle in Italia, in Veneto, con la collaborazione di ETHIKA…”, ci racconta Simona Riva, la portavoce del brand.

A capo di ETHIKA di cui il brand è parte associata, c’è la dott.ssa Anna Mykhnyuk, presidente dell’associazione e cittadina Ucraina, in Italia da oltre 14 anni. Anna, conosce perfettamente la situazione, poichè in Ucraina ha ancora molti parenti che sono nella parte ovest del paese.

“…Il progetto “HelpUkraine” di ETHIKA in collaborazione, sta già avendo effetti positivi; il canale di comunicazione diretto permette agli operatori del progetto ed alla rete di istituzioni, di avere notizie certificate direttamente dal territorio ucraino e di anticipare i movimenti di profughi al fine di direzionarli nelle opportune aree di accoglienza…”, ci racconta la presidente di ETHIKA.

L’associazione provvederà anche alle traduzioni in russo ed ucraino dei documenti ufficiali, controllando anche la corretta comunicazione istituzionale che sovrintende ad un lavoro di squadra, al fine di evitare inutili dispersioni di tempo e risorse.

Tutto il territorio nazionale è mobilitato, ETHIKA quindi sarà a disposizione per ogni necessità operativa, agevolando i contatti con altri enti ed associazioni che si occupano di accoglienza, alleggerendo il difficile compito di interazione linguistica, sociale ed educativa, specialmente per i minori.

Intanto in provincia di Padova, sono già arrivati 60 minori tra i 5 ed i 17 anni, che sono stati prontamente accolti e accuditi con grande professionalità presso i locali messi a disposizione del Vescovado di Padova. Ci sono anche delle persone dalla Toscana che contattano ETHIKA per accogliere i bambini e le loro mamme.

La giovanissima Victoria dalla città di Dnipro, ha volentieri accettato di diventare il volto di questa campagna di aiuti per tutti i bambini e minori che avranno necessità di scorgere una luce di speranza, insieme a coloro che amano. Tutte le informazioni sulla pagina HelpUkraine del sito ETHIKA all’indirizzo www.ethikaunion.org. Ethika collabora anche con il Comune di Rovigo.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter