Gran caos

Seconde case fuori regione: per ora si può (aspettando le nuove FAQ)

Di fatto è consentito andarci anche passando da una zona rossa a una gialla. Ma sul Dpcm "contraddittorio" si attendono ulteriori lumi dal Governo.

Seconde case fuori regione: per ora si può (aspettando le nuove FAQ)
Glocal news 20 Gennaio 2021 ore 10:21

Nel Dpcm Natale valido fino al 15 gennaio era esplicitato il divieto di spostamento verso le seconde case. Invece nel Decreto gennaio si fa riferimento solo allo stop agli spostamenti tra regioni ad “eccezione di quelli motivati da comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute, nonché dal rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione”.

Seconde case fuori regione: per ora si può

Ed è qui che è nato l’inghippo, perché nelle regole fino al 15 febbraio 2021 le seconde case non ci sono.

E allora è nata l’interpretazione:

“Si può sempre, eccetto nelle ore di coprifuoco, tornare nella propria residenza o abitazione, una seconda casa è un’abitazione e non è esplicitato nel nuovo Dpcm il divieto di andare nella seconda casa purché si tratti di una propria proprietà o ci sia comunque un contratto di affitto, ergo è possibile spostarsi, anche fuori regione. Certo, se però la casa è proprietà di un altro anche se parente non può essere considerata seconda casa”.

Così Achille Variati, sottosegretario all’Interno, non proprio l’ultimo della fila.

Nel caos emblematica gaffe dei vigili

E in tutto questo ha fatto il giro del web ed è diventata emblematica in Piemonte anche la gaffe della Polizia locale Unione Montana Comuni Olimpici Via Lattea (che comprende gli abitati di Cesana, Sestriere, Claviere, Pragelato, Sauze d’Oulx e Sauze di Cesana), nella Città metropolitana di Torino, che in un post su Facebook ha spiegato:

“In Area arancione non si possono raggiungere le seconde case se sono situate fuori dal proprio comune di residenza, fatta eccezione per casi emergenza”.

Il post che voleva fare chiarezza, ha creato ancor più confusione, innescando una valanga di telefonate al centralino degli incauti vigili torinesi. E infatti poi è arrivata la marcia indietro dei sindaci: via libera per le seconde case.

Le nuove Faq del Governo potrebbero cambiare di nuovo le cose

Questa la situazione ad oggi, mercoledì 20 gennaio 2021, almeno fino a quando il Governo non pubblicherà le nuove FAQ – DOMANDE E RISPOSTE, che sono rimaste ferme al precedente Dpcm e al 15 gennaio. E con tutto quel che sta accadendo in Parlamento, non è detto che le precisazioni possano arrivare a breve…

Per cui rimane nebulosa la questione delle seconde case: in una circolare inviata ai Prefetti è ribadito il divieto di uscire dalle regioni (di qualunque colore siano), ma al tempo stesso si specifica anche che è sempre possibile raggiungere la propria residenza, abitazione o domicilio, anche in una zona di diverso colore!

Non è chiarito neppure se nella dicitura “abitazioni” rientrino gli affitti periodici, brevi e o le multiproprietà, che si trovino in altre regioni rispetto a quelle di residenza.

Insomma, non resta che attendere… stay tuned.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli